Pubblicato il settembre 21, 2018 12:10 am in :

 

Ti ho già detto che gli immobili all’asta si possono sempre visitare nell’articolo Visitare Immobili all’Asta.

 

A volte, quando prenoto la visita per i nostri clienti, mi trovo davanti ad una vera e propria “lista di attesa” quasi ci fosse l’abitudine per molti di fare il giro per le case senza poi essere realmente interessati

Visitano la casa in 20 e si presentano il giorno della vendita in tre… davvero assurdo.

 

Partendo dal presupposto che io consiglio sempre di andare a visitare l’immobile all’asta che vuoi acquistare, consiglio condiviso anche dai miei colleghi, vorrei analizzare con te i pro ed i contro di tale pratica.

 

PRO:
  • Puoi vedere le reali condizioni della casa e la disposizione delle stanze
  • Puoi valutare il contesto ambientale in cui è situata
  • Puoi valutare l’esposizione e la luminosità della stessa

CONTRO
  • Sveli all’esecutato i tuoi intendimenti il quale potrebbe reagire presentandosi il giorno della vendita tramite un suo parente perdendo altri soldi (dato che non riuscirà a saldare il prezzo)
  • Potresti farti condizionare dal disordine che gli esecutati fanno regolarmente trovare in casa
  • Potresti farti condizionare dalle parole dell’esecutato

 

Bene, su quest’ultimo punto mi sento di spendere due parole.

Durante la visita dell’immobile all’asta da parte delle persone interessate all’acquisto, come potresti essere tu, il delegato, o il custode, dovrebbe tenere lontano l’esecutato per evitare, appunto, che possa influenzare le tue libere valutazioni.

 

Non di rado ho  sentito esecutati far leva su:

  • Pietà: dicendo, quasi piangendo, che le loro condizioni economiche sono disastrose… che i figli hanno problemi… che vogliono ricomprare casa chiedendoti di rinunciare.
  • Timore: cercando di scoraggiarti utilizzando le più ardite bugie e tecniche di persuasione spicciola

 

Ti assicuro che il più delle volte sono solo bravissimi attori, con una lunga esperienza recitativa.

Il loro solo intento è quello di allontanarti e far si che la vendita vada deserta.

 

Così facendo si fanno un danno da soli in quanto allungano l’agonia, il prezzo di vendita della casa scende ed il loro debito aumenta sempre più a causa delle spese di procedura che si sommano agli interessi che dovranno pagare… ma su questo scriverò un articolo dedicato.

 

Purtroppo non tutti sanno che questo va sotto il nome di “turbativa d’asta“, reato penale disciplinato dall’art. 353 del codice penale il quale prevede, tra l’altro, la reclusione da 6 mesi a 5 anni.

 

Ma quindi che fare?

Fermo restando il mio consiglio di visitare l’immobile all’asta, puoi tranquillamente farne a meno quanto, a mio parere:

  • Conosci già il contesto ambientale dove si trova l’immobile all’asta
  • Sai che dovrai ristrutturarlo completamente e quindi le condizioni attuali non ti interessano in quanto lo adatterai alle tue esigenze. E questo lo puoi sempre fare.
  • Non vuoi avere nessun contatto con l’esecutato che così non ti conoscerà mai!

 

Chiama al numero verde chiedendo di me oppure compila il modulo qui sotto!

 

Clicca per contattarmi